Tutto quello che c’è da sapere sulle avventure dei ragazzi Speciali

Scritto da:
Redazione BookToBook
20 Mar 2020

Una storia originale, accattivante, con temi che catturano l’attenzione, basata sulle avventure dei ragazzi Speciali. La saga continua, anche dopo la trasposizione cinematografica con la regia di Tim Burton, con un nuovo ed esaltante capitolo.

L’avventura fantasy de La Casa dei ragazzi speciali comincia con i racconti del nonno di Jacob con aneddoti e foto che catturano l’attenzione del sedicenne – e del lettore. I ragazzi Speciali sono persone particolari, alcuni più leggeri dell’aria, alcuni possono comandare le api, alcuni hanno una forza assurda.
Ma queste storie sono reali o sintomi di una sindrome post traumatica per la guerra?

Jacob però non è convinto che quello che suo nonno racconti sia completamente vero, fino a quando non vede un mostro ucciderlo. Da quel momento, decide di partire per quell’isola dove Miss Peregrine si occupa dei suoi ragazzi.

Miss Peregrine – L’inizio

In Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali , Jacob potrà stabilire se i racconti del nonno, traboccanti di avventure, di magia e di mistero, siano stati puramente invenzioni o no. Un percorso psicologico in cui cerca di analizzare cosa succede e cosa sia successo, per giungere alla consapevolezza di sé stesso e della propria identità. Il valore aggiunto sono le foto dei ragazzi speciali, illustrazioni inserite all’interno del testo.
Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali è un romanzo che si costruisce in due linee temporali, quella di Abe e quella di Jacob, nonno e nipote. Esse si sovrappongono e si intrecciano con colpi di scena sempre al momento giusto, lasciandoci un autentico sapore di stupore e incantata meraviglia.

Il salvataggio di Miss Peregrine

Dopo Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali, proseguiamo con Hollow City.
Sebbene i ragazzi abbiano lasciato il loro posto sicuro, vogliono ancora aiutare colei che li ha accolti come una madre: Miss Peregrine. Rimasta incantata nel corpo di uccello, per tornare umana ha bisogno di una sua simile, una ymbryne, nella forma di uccello pellegrino. La situazione si complica, in quanto tutte le ymbryne sono prigioniere degli Spettri Vacui… inizia così la seconda avventura dei ragazzi Speciali.

Il destino dei ragazzi Speciali

Dopo un finale accattivane e pieno di suspanse, è il turno de La biblioteca delle anime .
Siamo sempre nel territorio londinese, con una piccola variazione temporale: siamo nel 1942. I ragazzi Speciali sbarcano nell’era vittoriana, grigi, cupa e misteriosa, dove vengono rapiti dal malvagio Caul, il fratello di Miss Peregrine.
Jacob scopre di essere dotato di un nuovo, straordinario potere e intraprende un viaggio per correre in soccorso dei suoi amici Speciali, tenuti prigionieri in una fortezza apparentemente inespugnabile. Emma Bloom, la ragazza di creare il fuoco con la punta delle dita, è con lui, insieme a Addison MacHenry, il cane dotato del fiuto necessario per seguire la traccia lasciata dagli Speciali rapiti. Il loro viaggio si sposterà tra i vari anelli, tre varie epoche: un continuo trovarsi sotto il fuoco nemico degli Spettri.
Insieme, il trio lascia la Londra Moderna per infilarsi nei vicoli labirintici della Terra del Diavolo, un luogo pericoloso e terribile in cui il tempo non scorre. Tra feroci battaglie tra gli Speciali e gli Spettri, sarà proprio qui che il destino dei ragazzi Speciali di ogni luogo ed epoca dovrà essere deciso una volta per tutte.

Il momento dell’amore

La mappa dei giorni riprende pochi mesi dopo il ritorno dalle Terre del Diavolo e dall’Inghilterra vittoriana. Jacob Portman riparte per il presente, per la Florida, dove tutto ha avuto inizio con la morte di suo nonno Abe.
Stavolta con lui ci sono Miss Peregrine e i ragazzi Speciali. Mentre gli Speciali imparano a stare tra i Normali, il destino rivela una svolta inaspettata: i ragazzi scoprono un bunker sotterraneo nell’appartamento di nonno Portman. Lentamente emergono le tracce della vita parallela vissuta da suo nonno e Jacob intuisce di avere tra le mani un’eredità pericolosa.
Il luogo d’azione in questo libro è l’America Speciale: un luogo selvaggio, privo di regole, difficili da capire, nel quale non si sa nemmeno che fine abbiano fatto le ymbryne.
Così, mentre le avvenute continuano, tra Emma e Jacob sboccia l’amore. Come nei libri precedenti, anche stavolta le suggestive fotografie vintage disseminate tra le pagine aumentano il piacere di questo lungo viaggio.
Il finale a sorpresa però lascia intendere che le avventure di Jacob Portman non sono affatto finite.

La conferenza delle ymbryne

Jacob ha trovato un’altra Speciale: Noor Pradesh, una mangialuce. Vissuta fino a quel momento tra i Normali, è ignara dei suoi immensi poteri ed è per questo che gli Speciali dell’America e i Vacui le danno la caccia. Comincia così La conferenza delle ymbryne.
Il ragazzo sa che deve portare Noor da V, la misteriosa e potente alleata di suo nonno Abe. E anche le ymbryne hanno bisogno della mangialuce, perché in lei la sola speranza, o condanna, del futuro del loro mondo. Difatti, l’antica profezia che preannuncia la catastrofe riguarda proprio lei. Se Jacob vuole scongiurare l’arrivo dell’era buia deve lanciarsi ancora in un’avventura e partire per un luogo irto di pericoli, dove infuria il Grande Vento. Mentre gli anelli collassano, la Terra del diavolo è messa a ferro e fuoco: i clan americani sono in lotta tra loro. Ormai le ymbryne son troppo poche, deboli, per poter ristabilire l’antica armonia tra gli Speciali. Ancora una volta, solo chi è Speciale potrà proteggere il nostro mondo.

Dalla fredda Scozia e New York, dalla Seconda guerra Mondiale al presente, non ci sono limiti all’immaginazione di Ramson Riggs.

La favola dark Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali entra nell’immaginario degli appassionati di narrativa fantastica.

Per approfondire