Il significato di FOMO, FOBO e FODA e JOMO

Scritto da:
Redazione BookToBook
22 Feb 2021

FOMO significa Fear Of Missing Out. Un acronimo che indica uno stato ansioso che possiamo definire con parole diverse:
– la paura di restare tagliati fuori
– aspirazione all’onnipresenza (fisica o sui social)
– l’ansia persistente di non riuscire a cogliere tutte le opportunità – sociali o professionali – esistenti
– un affanno, per non restare indietro rispetto agli altri

Un esempo di FOMO

Arriva il giorno dei grandi sconti, offerte imperdibili per il Black Friday. Sullo smartphone, in tv, sui volantini pubblicitari imperversano notizie sugli affaroni in arrivo. E se mi perdessi qualcosa, mentre gli altri fanno acquisti clamorosi?  L’ansia di aggiudicarsi dei prodotti cresce. Negli Stati Uniti le grandi catene commerciali offrono ristoro e comodità per le lunghe attese di chi pernotta davanti al negozio) e servizi di sicurezza (ogni anno ci sono feriti e vittime). Lo scopo è vendere, il mezzo è scatenare la FOMO:

è importante ricordare che la FOMO non dipende da noi. Ci viene imposta da un gruppo eterogeneo di cospiratori che comprende tutte le app del vostro cellulare, i principali marchi del retail, gli influencer, la vostra corteccia prefrontale…

L’esempio più “naturale” è però quello dell’uso smodato dei social. La paura di essersi persi un post imperdibile, un hashtag che tutti stanno usando, la foto del giorno, il meme che tutti fanno girare.

Nascita di FOMO

Era il 2004 quando il laureando Patrick J. McGinnis ideò FOMO per un articolo del giornale della Harvard Business School. Di lì passo di bocca in bocca, di pubblicazione in pubblicazione, fino a diventare un acronimo noto in tutto il mondo.

Fomo Sapiens

ACQUISTA IL LIBRO

Acquista su Mondadori StoreAcquista su AmazonAcquista su IBSAcquista su FeltrinelliAcquista su Rizzoli

Due milioni di anni fa comparve il nostro primo antenato, l’Homo habilis. Lasciò il posto all’Homo erectus e poi all’Homo Sapiens, che da allora domina la Terra. Oggi, spiega McGinnis, il FOMO sapiens lo sta rimpiazzando.

FOBO: il significato

La FOBO è Fear Of a Better Option, la paura di un’opzione migliore che porta a esitare e non decidere.  Mentre la FOMO ci spinge a fare/presenziare tutto, la FOBO è il suo contrario.
– è l’idea che ci sia sempre qualcosa di meglio dietro l’angolo, a nostra insaputa
– ci paralizza davanti alla scelta di una vacanza, di un cambiamento sul lavoro, di un manuale da leggere
– ci fa perdere una quantità spropositata di tempo cercando di decidere tra due alternative perfettamente accettabili

È un po’ come premere il pulsante snooze della sveglia, rintanandoci sotto le coperte per un altro sonnellino. Avrete sperimentato di persona: a premere snooze troppe volte si finisce per fare tardi

Secondo McGinnis nella nostra societò il peso della FOBO è pari o persino superiore a quello della FOMO. Inoltre, il più delle volte la Fear Of a Better Option non è palese all’esterno, agli altri, e ci logora in modo invisibile.

FODA Fear Of Doing Anything

La paura di fare qualsiasi cosa. Quando hai FOBO combinata a FOMO, la tua paralisi si trasforma in paura di fare qualsiasi cosa.

Sei un cervo sotto i fari.

Il contrario della FOMO è JOMO

L’antidoto alla FOMO è la JOMO o Joy Of Missing Out, quindi la gioia di essere tagliati fuori. Lo ha usato  per primo l’imprenditore Anil Dash: “le persone come me – di una certa età e orgogliosamente, beatamente noiose – non hanno più la frenesia di uscire ogni sera: hanno scoperto che preferiscono essere presenti per il bagnetto e la buonanotte di un figlio piuttosto che… be’, da qualsiasi altra parte al mondo». Ma McGinnis ci mette in guardia: non bisogna sbandierare la propria JOMO.

Se postate la vostra JOMO su Instagram, in realtà vi state comportando nello stesso identico modo di quando postavate le vostre foto di un brindisi a una festa

Per approfondire