> Pagine di cinema > Un libro e un film: Il contagio

BOOK SOUNDTRACK

25 . 09 . 2017

Un libro e un film: Il contagio

Il romanzo culto di una generazione torna in libreria e sbarca al cinema in un film di Matteo Botrugno e Daniele Coluccini.

Il contagio di Walter Siti, il romanzo culto di una generazione, dopo il grande successo ottenuto alla 74ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia è pronto per sbarcare in tutti i cinema d’Italia.

I registi Matteo Botrugno e Daniele Coluccini hanno scelto un cast d’eccezione per la trasposizione del romanzo di Siti: a vestire i panni del professore Walter sarà Vincenzo Salemme mentre il suo giovane amante Marcello sarà interpretato da Vinicio Marchioni. Al loro fianco altri grandi come Anna Foglietta, Maurizio Tesei e Giulia Bevilacqua.

Il contagio cover 3D

Compralo su:

Mondadori Store | Aamzon | IBS | La Feltrinelli | Libreria Rizzoli


Il contagio – La trama del film


Le vite di Chiara e Marcello (Vinicio Marchioni), quelle di Mauro e Simona, e del boss di quartiere Carmine si agitano in una vecchia palazzina di borgata, in uno scenario di umanità mutevole perennemente sospesa tra il tragico e il comico. Come il registro del film Il contagio, una tranche de vie suburbana in cui si inserisce il professor Walter (Vincenzo Salemme), scrittore di estrazione borghese che ha da tempo una relazione con Marcello, ex culturista dalla sessualità incerta. Se gli inquilini della spoglia palazzina di periferia accettano con rassegnazione le proprie vite sonnolente, Mauro, freddo e ambizioso spacciatore, sembra il solo a sentire la necessità di una svolta. I poteri corrotti irrompono in un angolo della periferia. Criminali, affaristi, palazzinari: un lucido affresco della Roma contemporanea.


Il contagio – Curiosità dal libro


Prima di iniziare la storia, Siti inserisce una planimetria della scala A di Via Vermeer: questo è il campo d’osservazione. Sotto scrive: «In alto gli abitanti della casa nella prima parte del libro, in basso quelli che abitano successivamente». Ogni dettaglio deve essere esplicitato, il testo non fa altro che narrare questa cartografia minima: «Nella scala A ci sono nove appartamenti ma ci abitano solo sette famiglie, dato che il secondo piano è occupato per intero da Fiorella col bambino».

TAG:    , , ,

Redazione BookToBook

PER APPROFONDIRE

Gallery