Libri > Le poesie di Gio Evan

BOOK SOUNDTRACK

11 . 05 . 2017

Le poesie di Gio Evan

«Amo la persona insicura di sé perché non sa ancora niente della meraviglia che sta per combinare.»

Gio Evan Poesie

Gio Evan, classe 1988, in rete è un fenomeno e per le strade pure. Le sue micropoesie vengono citate, condivise, scritte sui muri, appese agli alberi. Dopo aver viaggiato in tutta Europa e in Sud America solo con la sua bicicletta, aver vissuto con gli sciamani e affrontato una profonda ricerca spirituale, è tornato in Italia per dedicarsi completamente alla vita di artista.

Da anni incanta il pubblico in spettacoli di quella che lui stesso chiama “filosofia comica”, veri e propri happening in grado di avvicinare alla poesia piccole folle. È scrittore, performer e cantautore. Il suo stile non permette classificazioni: onirico, surreale, giocoso, ironico, è sempre un inno all’amore e alla vita. Da leggere la sua raccolta di poesie in libreria dal 18 maggio: Capita a volte che ti penso sempre.

Il mio primo attacco di panico fu alle scuole medie. La domanda del panico è per tutti sempre la stessa: “Che lavoro vuoi fare da grande?”. Andai da nonno che lui faceva il marinaio e sicuro aveva visto un sacco di mari un sacco di uomini un sacco di amori lasciati al porto e gli dissi: “Ma come si fa a sapere cosa si vuol fare da grandi?” e nonno mi disse: “Guarda che è facile, Vuoi fare il marinaio come me? Ti deve piacere l’odore del pesce. Vuoi fare il cuoco? Inizia a cucinare e vedi se ti piace. Vuoi fare il meccanico? Inizia a smontare e rimontare le tue macchinine. Vuoi fare il sarto? Piglia ago e filo e ripara tutto. Vuoi fare il poeta? Ti devi innamorare sempre.”


Capita a volte che ti penso sempre: le poesie di Gio Evan


Gio Evan Poesie

Gio Evan Poesie

Gio Evan Poesie

Gio Evan Poesie

Gio Evan Poesie Gio Evan Poesie

 

TAG:   

Redazione BookToBook

PER APPROFONDIRE

Gallery