Libri > Gli autori > «La poesia bisogna sentirla, non capirla»: 10 citazioni memorabili di Giovannino Guareschi

BOOK SOUNDTRACK

01 . 05 . 2015

«La poesia bisogna sentirla, non capirla»: 10 citazioni memorabili di Giovannino Guareschi

Per festeggiare il compleanno di un grande autore, una serie di aforismi sempre attuali

Giovannino guareschi e Fernandel

Immenso Giovannino. Uno degli autori italiani più importanti di sempre, che ci ha lasciato in dono personaggi immortali come Don Camillo e Peppone, tanti sorrisi garbati e moltissime splendide parole. Ancora oggi è un modello assoluto per la scrittura umoristica, e in occasione dell’anniversario della sua nascita ecco il nostro modo per celebrare: 10 bellissime citazioni di Giovannino Guareschi.

«Bisogna sognare: aggrapparsi alla realtà con i nostri sogni, per non dimenticarci d’esser vivi.»

«Chi non trova un biografo deve inventare la sua vita da solo.»

«Per rimanere liberi bisogna, a un bel momento, prendere senza esitare la via della prigione.»

«Nel segreto della cabina elettorale Dio ti vede, Stalin no.»

«Ho dovuto fare di tutto per sopravvivere, tuttavia, tutto è accaduto perché mi sono dedicato ad un preciso programma che si può sintetizzare con uno slogan: “Non muoio neanche se mi ammazzano”.»

«Libertà è dovunque vive un uomo che si sente libero.»

«Comunque, è sempre infinitamente più difficile essere semplici che essere complicati.»

«La verità spesso è così semplice ed elementare che appare incredibile.»

«Chi lotta duramente per racimolare l’indispensabile, ha bisogno di evadere dalla sua miseria conquistando qualcosa di superfluo.»

«Per me l’umorista è chi sa vedere oggi con l’occhio di domani.»

TAG:    , , ,

Redazione BookToBook

PER APPROFONDIRE

Gallery