Come riordinare i cassetti con il metodo dell’Armadio di Grace

Scritto da:
Redazione BookToBook
15 Dic 2020

Se stai leggendo un articolo su come riordinare i cassetti, hai già mosso il tuo primo passo nel mondo del decluttering (liberarsi dagli oggetti) e dello space clrearing (liberare spazio). L’arte del riordino si può applicare ai cosmetici, alle ricette di cucina, al garage o all’ufficio.

Organizzare la propria casa non significa solo godere di benefici pratici: trovo tutto subito, pulisco velocemente, ho eliminato cose inutili, non compro più doppioni. I risultati sull’umore e sulla concentrazione sono dimostrati dalla letteratura scientifica e dalle testimonianze di chi ha già messo mano al proprio caos. Si può iniziare con poco, con un cassetto.

Come riordinare i cassetti se non hai mai tempo?

Potresti farlo senza pensarci troppo, anche oggi stesso: bastano pochi minuti. Ma se hai bisogno di una forte motivazione, puoi pianificarlo durante un periodo di vacanza a casa, in un momento di fermo dal lavoro o dopo un trasloco.

Proprio in occasione di un trasloco ha avuto inizio la seconda vita di Erika Grazia Lombardo, oggi diventata una personalità nel mondo dei Professional Organizers e ideatrice del servizio Armadio di Grace.

“Nella nuova casa aprivo i cassetti delle magliette per mostrarli ad amici e parenti, e nessuno di loro si preoccupò per la mia salute mentale. Anzi, incuriositi iniziarono a chiedermi se potevo andare a casa loro per aiutarli”.

Armadio di Grace vede il decluttering come una forma di allenamento e a un piacere che diventa nel tempo sempre più irrinunciabile: “Dedichiamoci dieci minuti al giorno puntando un timer: man mano che continueremo a farlo proveremo una sensazione piacevole di alleggerimento che ci indurrà ad allungare sempre di più le nostre sessioni”.

STEP 1: Prepara i contenitori del decluttering

decluttering cassetti

Non stai per buttare via enormi quantità di cose. Non devi temere di restare con un pugno di panni in mano, avvolto da uno spazio vuoto di stampo minimalista.

Le alternative alla spazzatura sono molte e avrai un contenitore per ciascuna di esse: Regalare, Donare, Vendere, Scambiare, Riciclare (solo se abbiamo le idee chiare su cosa ne faremo). Quindi non si butta via niente? No, certo, avremo un contenitore con scritto Buttare, ma utile “solo per oggetti danneggiati e non più riparabili”.

In questo modo lasciare andare le tue cose acquista motivazioni forti, che sia il fare del bene o il guadagnare qualche spicciolo, e il tutto diventa più facile sin dall’inizio della nostra operazione di riordino.

STEP 2: l’Eliminazione e la Tecnica della Scatola

Cosa tenere e cosa eliminare è la prima decisione – meno complicata di quanto credi – per riordinare un cassetto. Stai alleggerendo la tua vita, non bloccarti nel senso di colpa per aver speso soldi in cose inutili. Ci saranno elementi dei quali saprai liberarti senza pensarci troppo, altri che invece ti manderanno in crisi.

Se la decisione si fa difficile, l’Armadio di Grace propone di allontanarli temporaneamente da noi, senza farne un rogo, con la tecnica della scatola. Ogni scatola sarà nascosta alla vista (in solaio o sotto il letto) e avrà una data di scadenza, nella quale torneremo ad aprirla.

Ci saremo totalmente dimenticati del contenuto, un modo infallibile per capire quali sono i pezzi inutili che teniamo nell’armadio! Se invece durante questi mesi alcuni dei capi ci sono serviti, la scatola ci ha aiutato a recuperarli.

STEP 3: come ripensare il cassetto

Ora sappiamo quante cose vogliamo tenere con noi. La maggior parte delle persone – non fa una piega – divide i capi nei cassetti per categoria: quello delle t-shirt e quello dei pullover.

Non è però il solo sistema. La scala cromatica permette di avere più categorie nello stesso spazio, ma in modo siano subito rintracciabili: andando dal bianco al nero, passando dai capi gialli, arancio, rossi, viola, blu, verdi e grigio.

Gli elementi grandi e quelli piccoli, come la biancheria intima, hanno bisogno di spazi diversi per non andare dispersi. In commercio puoi trovare pratici divisori per cassetti di ogni misura: non sono un vezzo, ma fondamentali per non sprecare mai più spazio, per non tornare al disordine in men che non si dica.

STEP 3: come sistemare gli oggetti nei cassetti

come piegare i vestiti nei cassettiErika Grazia Lombardo ne ha scelto uno tra molti: “I miei cassetti contengono capi piegati esclusivamente in verticale, seguendo il metodo Konmari.

Consiste nel piegare (non solo arrotolare) i capi a pacchetto, in modo che restino in piedi da soli, inserendoli uno dietro l’altro all’interno dei cassetti.

La pagina Instagram dell’Armadio di Grace propone tutorial video per piegare ogni possibile elemento in un cassetto.

STEP 4: come riordinare i cassetti se ne hai pochi

come riordinare senza cassetti“Quando il guardaroba è sprovvisto di cassetti, o ce ne sono troppo pochi, la migliore opzione è quella di piegare i capi in verticale, all’interno di scatole (o contenitori) senza coperchio”. In questo modo si riproduce la funzione del cassetto, senza dover stravolgere l’arredamento di casa per mancanza di cassettiere.

In questo modo potrai dedicare spazi anche a capi spesso bistrattati o sistemati in modo confuso. Due esempi: costumi e copricostumi o l’abbigliamento da casa, “che spesso viene vista come la categoria degli scarti, dei capi vecchi e rovinati”.

Come riordinare i cassetti: cucina, bagno, studio

La casa leggera

ACQUISTA IL LIBRO

Acquista su Mondadori StoreAcquista su AmazonAcquista su IBSAcquista su FeltrinelliAcquista su Rizzoli

La guida di Erika Grazia Lombardo si muove ordinatamente per la tua casa, stanza dopo stanza, offrendo indicazioni precise per alleggerire la tua vita, liberarti da ciò che ti sconcentra o provoca stress, da quello che ti fa perdere tempo, spazio e denaro.

Per approfondire